Skip to content Skip to footer
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Biennale Arte 2024 – 60 e non li dimostra!

12 Novembre - 14 Novembre

BIENNALE ARTE 2024
Assistenza storico artistica Dott.ssa Alessandra Montalbetti
12 – 14 novembre 2024

Tra mille peripezie e contestazioni, sempre utili a dimostrare l’attenzione che riscuote, la Biennale di Venezia è giunta alla 60° edizione… e non è mai stata così vivace ed attuale! Adriano Pedrosa, primo curatore sudamericano e direttore da ben dieci anni del MASP, il museo d’arte di San Paolo, magnifica creatura della architetta Lina Bo, sceglie un titolo brillantemente programmatico: Stranieri ovunque, sottolineando come ognuno si possa sentire straniero in molte occasioni della propria vita.
Visitiamo una rassegna che si connota per una infinita passione per la pittura, per tutto il meraviglioso mondo dell’artigianato (dalla ceramica al ricamo all’intaglio ed altro) grazie ad una serie di artisti che il nostro mondo non conosce solo perché non sono stati ancora “scoperti” dai galleristi.
Ed i padiglioni nazionali, che molti consideravano ormai giunti alla frutta, dimostrano che il mondo non è mai stato così sfaccettato nonostante molti predichino l’inevitabile globalizzazione del mondo…

Martedì 12 NOVEMBRE – Milano/Venezia

Ritrovo in stazione Centrale, piano binari di fronte alla libreria Feltrinelli, alle ore 8,30.
Viaggio con treno Alta Velocità da Milano a Venezia – 8,45/11,12.
Mentre il servizio di facchinaggio trasporta i bagagli in albergo, ci dirigiamo in vaporetto verso la sede dell’Arsenale, dove scopriamo chi ha vinto il Leone d’oro ed il Leone d’argento lungo un percorso estremamente fluido, ricco di stimoli e di spunti di riflessione molto contemporanei. Il curatore Pedrosa ha scelto di esporre più opere di ogni artista, al fine di poterlo conoscere in modo più approfondito.
Il percorso prosegue con il Padiglione del Benin, alla sua prima partecipazione alla Biennale, e con il Padiglione Italia, come ogni anno al centro di mille polemiche, curato da Luca Cerizza che ha scelto l’artista Massimo Bartolini che non si è mosso da solo, ma ha collaborato con importanti musicisti contemporanei e brillanti scrittori: qui sostiamo con maggiore calma per ascoltare ed immergerci nello spirito del Pensiero.
Al termine delle visite si raggiunge l’hotel Monaco e Gran Canal (www.hotelmonaco.it), prestigioso albergo situato alla confluenza tra il Canal Grande e il bacino di San Marco. Tra le sue sale è ancora visibile il celebre “Ridotto” di Palazzo Dandolo, la bisca preferita da Giacomo Casanova. Pasti liberi.

Mercoledì 13 NOVEMBRE – Venezia

Visitiamo la Biennale del curatore nel Padiglione centrale dei Giardini, senza dimenticare i Leoni d’oro alla carriera indicati da Pedrosa. Nella rassegna le opere degli artisti più giovani si alternano ai due Nuclei storici, il primo dedicato all’astrazione ed il secondo dedicato alla figura umana, che ci permettono di conoscere gli artisti dei mondi non occidentali. Proseguiamo poi alla volta dei Padiglioni nazionali quali quello dei Paesi Bassi, autore di una scelta davvero nuova, quello della Germania, come sempre violentato dai propri artisti, quello del Giappone e della Corea, inusuali, quello statunitense, coloratissimo, ed altri, per poi visitare la significativa e drammatica opera di Archie Moore, protagonista del Padiglione australiano, vincitore del Leone d’oro per il miglior padiglione.
Pasti liberi.

Giovedì 14 NOVEMBRE – Venezia/Milano

Nei mesi della Biennale, tutte le istituzioni a Venezia offrono rassegne uniche e brillanti: abbiamo scelto la mostra Ensemble curata da Caroline Bourgeois e dall’artista Julie Mehretu a Palazzo Grassi: sono esposte le tele della pittrice astratta che dialogano con le opere di altri artisti, tra i suoi amici più cari, quali David Hammons, Huma Bhabha ed altri.
Nel pomeriggio, ci rechiamo sull’Isola di San Giorgio per l’evento ufficiale e collaterale della Biennale, la mostra City of Refuge III che presenta le opere più recenti della scultrice belga Berlinde de Bruyckere, organizzata dalla Benedicti Claustra onlus, per la volontà dei monaci benedettini di promuovere l’arte contemporanea e di recuperare un dialogo tra quest’ultima e la Chiesa, memore delle parole di papa Paolo VI, riprese poi da tutti i papi che lo hanno seguito fino al discorso di papa Francesco del dicembre 2023. Pranzo libero.
Completate le visite, in vaporetto si raggiunge la stazione ferroviaria di S. Lucia da dove ha inizio il viaggio di ritorno con treno Alta Velocità da Venezia a Milano Centrale – 16,48/19,15.

Quota individuale di partecipazione: € 1.050 (minimo 15 partecipanti)
Supplemento camera singola: € 380
Acconto: € 350 da versare all’atto dell’iscrizione
Saldo entro 3 settimane dalla partenza

Modalità di pagamento:
– Assegno intestato a Celeber Srl – Milano
– Bonifico bancario a favore di Celeber srl – Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Venezia Biennale- “Cognome partecipante”)
– Con carta di credito QUI

La quota comprende:
Viaggio in treno Alta Velocità con posti in carrozza standard, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati con trattamento di pernottamento e prima colazione in albergo, servizio di facchinaggio bagagli stazione/hotel/stazione, tessera ACTV di libera circolazione per 72 ore, visite e ingressi come da programma, assistenza storico artistica di Alessandra Montalbetti, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”.

La quota non comprende:
Gli extra in genere, 5 pasti liberi e quanto non espressamente citato nel programma.

Scarica QUI il programma dettagliato del viaggio
Scarica QUI la scheda di adesione

In collaborazione con
Il sito web dell'Associazione Amici di Brera e dei musei milanesiAmici di Brera | Il sito web dell'Associazione Amici di Brera e dei musei milanesi

Dettagli

Inizio:
12 Novembre
Fine:
14 Novembre
Categoria Evento:
Tag Evento:

Organizzatore

Federica Fusi
Phone
366 5830536
Email
amici@museopoldipezzoli.it
Visualizza il sito dell'Organizzatore

Luogo

Venezia
Italia + Google Maps

Newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre attività via email

ASSOCIAZIONE AMICI DEL MUSEO POLDI PEZZOLI ETS © 2024