Skip to content Skip to footer
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

La magia dell’arte ambientale in Toscana

23 Maggio - 0:00 - 27 Maggio - 23:59

LA MAGIA DELL’ARTE AMBIENTALE IN TOSCANA
Assistenza storico artistica Alessandra Montalbetti
Da giovedì 23 a lunedì 27 maggio 2024

Giovedì 23 – Milano/San Casciano Val di Pesa/Firenze
Ore 8,00 partenza in pullman da Milano piazza Quattro Novembre, lato hotel Gallia, in direzione dell’Autosole.
Dirigiamo alla scoperta della realtà artistica inaugurata nel 2023 a San Casciano Val di Pesa, dove visitiamo lo spazio dedicato alla cultura e all’arte contemporanea ospitato nell’antico Palazzo Al Bosco di proprietà dei coniugi Caroline ed Eric Freymond, mecenati e collezionisti originari di Ginevra: sito in una tenuta di 18 ettari, arricchita da edifici ristrutturati a cura dell’artista Jorge Pardo, è destinato ad accogliere rassegne, convegni e concerti in una cornice magnificamente affrescata. La sosta nel borgo prevede anche il pranzo in un ristorante di cucina locale.
Al termine delle visite si rientra su Firenze per raggiungere l’Hilton Florence Metropole (www.hilton.com), confortevole struttura della celebre catena alberghiera, situata in posizione favorevole ad una migliore gestione delle trasferte previste dal programma. Cena in albergo.

Venerdì 24 – Santomato/Seano
Al mattino la nostra meta è Villa Celle, ovvero la più importante, la più famosa, l’imperdibile collezione di Giuliano e Pina Gori, in una tenuta fondata nel XV dalla famiglia Pazzaglia e passata poi alla nobile e colta casata dei Fabroni che la trasformò inserendo alcuni edifici abitativi, e che, nel XIX secolo, si rivolse all’architetto Giovanni Gambini che creò un parco romantico, attraversato dal torrente Brana. Nel 1969 l’intera proprietà venne acquistata dall’industriale Giuliano Gori, che scelse subito di esporre qui parte della sua precedente collezione, ma di procedere, in seguito, invitando i più importanti artisti contemporanei che, liberamente, possono scegliere il luogo dove collocare la loro nuova opera in stretto rapporto con l’ambiente circostante ed ospitante.
Nel pomeriggio entriamo nel mondo dell’artista Quinto Martini, scultore, poeta e pittore, amico di Carrà e Rosai; il suo giardino si trova a Seano, luogo di nascita del Maestro che lo ha inaugurato nel 1988 e vede l’installazione di trentasei sculture in bronzo che narrano non solo la sua lunga attività artistica, presentata in più Biennali, ma anche l’amore che lo ha sempre legato alla vita di questi luoghi.
Pranzo in ristorante e cena in albergo.

Sabato 25 – Gaiole in Chianti/San Gimignano
La nostra prima tappa è al Castello di Ama: in un antico borgo, le cui notizie risalgono al 1197 con un breve di Enrico VI, scopriamo la collezione nata dal brillante incontro tra l’enologo Marco Pallanti, Lorenza Sebasti e la Galleria Continua di San Gimignano e caratterizzata da due punti focali: l’installazione in situ ed il rapporto con il genius loci; ogni anno dal 2000, in una portentosa unione tra vino ed arte, viene interpellato un artista di fama mondiale, da Michelangelo Pistoletto ad Anish Kapoor, da Louise Bourgeois a Chen Zen, libero di collocare la propria opera tra le antiche cantine, le dimore che formano il borgo o l’oratorio privato. E per noi l’ultimo progetto installato, opera di Giorgio Andreotta Calò, già protagonista del Padiglione Italia alla Biennale nell’edizione del 2017 curata da Cecilia Alemani.
organizzazione tecnica: celeber srl – via boccaccio 4 – 20123 milano
Nel pomeriggio la visita al luogo dove tutto ebbe origine, dove l’arte antica si sposò per la prima volta con l’arte contemporanea: San Gimignano, notissimo comune medievale sulla via Francigena e visitato per la Chiesa di S. Maria Assunta, affrescata da Taddeo di Bartolo, Benozzo Gozzoli e molti altri, accoglie il più inusitato esperimento dello storico dell’arte Giuliano Briganti atto a “scongelare la visione cartolinesca della città medievale”: tra il 1991 ed il 1994 invitò cinque artisti contemporanei dai nomi altisonanti, quali Kosuth, Kounellis, Paolini, Fabro ed altri che, dopo un attenta perlustrazione, collocarono le prime di una lunga serie di opere che, ancora oggi, grazie alla collaborazione con la Galleria Continua, procede sulla medesima linea di pensiero ancora oggi. Pranzo libero e cena in albergo.

Domenica 26 – Peccioli/Querceta/Lucca
Lasciata Firenze l’itinerario dirige su Peccioli, un autentico comune virtuoso che, grazie alla brillante intelligenza del sindaco Renzo Macelloni, in carica nel 1997, ha saputo convertire in beni preziosi l’installazione di una gigantesca discarica per lo smaltimento di rifiuti. Visitato da ambientalisti e da appassionati d’arte provenienti da tutto il mondo, ci accolgono molte opere a cominciare dalla rotonda Welcome a Peccioli disegnata da Giorgio Giugiaro alle opere di eccellenti artisti quali Nagasawa, Corsini, Tuttofuoco, Tremlett e il nuovissimo Palazzo senza tempo di Mario Cucinella, vincitore del Novum Design Award 2022. Al termine delle visite, pausa per il pranzo libero.
Nel pomeriggio, arriviamo a Querceta, ove troviamo la storica realtà della Segheria Henraux, attiva dal 1821 e recen-temente oggetto di un consistente restauro firmato da Archea Associati: accoglie oggi un suggestivo allestimento in cui si narra del magico incontro, avvenuto nel lontano 1957, tra Henraux e lo scultore britannico Henry Moore, recatosi in Versilia per la realizzazione della monumentale opera astratta Reclining Figure destinata alla sede dell’UNESCO a Parigi: ne derivò un fiorente periodo di innovazione e ricerca artistica con il risultato di importanti sculture realizzate dai maggiori scultori quali Jean (Hans) Arp, Carmelo Cappello, Joan Miró, Giò Pomodoro e molti altri e la nascita del premio Henraux.
La giornata si conclude a Lucca dove si sosta presso l’Albergo Celide (www.albergocelide.it), moderno edificio che sorge di fronte alle mura che cingono il centro storico della città: cena in ristorante.

Lunedì 27 – Lucca/Milano
Lasciando questa feconda terra, visitiamo la Tenuta dello Scompiglio, un agriturismo di particolare originalità che arricchisce la propria offerta di prodotti naturali con la presenza di opere d’arte permanenti e rassegne dedicate all’arte contemporanea. La mattinata si conclude poi con la visita alla Fondazione e Centro Studi sull’arte di Licia e Carlo Ragghianti istituita nel 1981 grazie alla donazione di questi due importanti storici dell’arte del loro intero patrimonio artistico e culturale; dal 1984, grazie al cospicuo contributo della Cassa di Risparmio di Lucca, la Fondazione apre i battenti nell’antico Complesso di S. Micheletto dove la ricca biblioteca è aperta tutti i giorni e dove vengono organizzate le rassegne d’arte. Non dimentichiamo i due chiostri che ospitano le sculture degli amici artisti di Ragghianti, ora visibili a tutti. Pranzo libero e successivo rientro in pullman a Milano, che si raggiunge in serata.

Quota individuale di partecipazione: € 1.850 (minimo 15 partecipanti)
Supplemento camera singola: € 340
Acconto: € 650 da versare all’atto dell’iscrizione
Saldo entro 3 settimane dalla partenza

Modalità di pagamento:
– Assegno intestato a Celeber Srl – Milano
– Bonifico bancario a favore di Celeber srl – Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Toscana Giardini – “Cognome partecipante”)
– Con carta di credito QUI

La quota comprende:
Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, tre cene in albergo e una in ristorante, due pranzi in ristorante, bevande ai pasti, visite e ingressi come da programma, assistenza storico artistica di Alessandra Montalbetti, mance, polizza di assistenza “medico-bagaglio-annullamento”.

La quota non comprende:
Gli extra in genere, 3 pasti liberi e quanto non espressamente citato nel programma.

Scarica QUI il programma dettagliato del viaggio
Scarica QUI la scheda di adesione

In collaborazione con
Il sito web dell'Associazione Amici di Brera e dei musei milanesiAmici di Brera | Il sito web dell'Associazione Amici di Brera e dei musei milanesi

Dettagli

Inizio:
23 Maggio - 0:00
Fine:
27 Maggio - 23:59
Categoria Evento:
Tag Evento:

Organizzatore

Federica Fusi
Phone
366 5830536
Email
amici@museopoldipezzoli.it
Visualizza il sito dell'Organizzatore

Newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre attività via email

ASSOCIAZIONE AMICI DEL MUSEO POLDI PEZZOLI ETS © 2024